fbpx

Torre di Londra: trovati due scheletri, è giallo

Per lungo tempo residenza della monarchia britannica e luogo designato delle esecuzioni capitali, la Torre di Londra sorge sulle sulla rive a Nord del Tamigi, proprio nel cuore del quartiere più antico della città e patrimonio dell’UNESCO. La notizia è riportata dal Telegraph. 

La Torre di Londra, uno dei simboli della capitale britannica, che ne fu per secoli una famigerata prigione, il posto dove vengono conservati i gioielli della corona, e anche una delle attrazioni più visitate dell’intero Regno Unito, torna agli onori delle cronache con un vero e proprio giallo: tra le sue segrete, proprio   nei pressi della Cappella Reale di S. Pietro e Vincula, sono stati scovati infatti gli scheletri intatti di madre e figlio. Una scoperta archeologica assolutamente insolita, in quanto i due scheletri, identificati come una donna di età compresa tra 35 e 45 anni e una bambino di circa sette anni, non presentano segni di violenza. La donna è stata ritrovata in una bara di legno consumata dal tempo, mentre il bambino era avvolto da un telo, chiuso con una spilla da balia.

SCOPRI IL NOSTRO TOUR ALLA TORRE DI LONDRA

La Torre di Londra ospitò sanguinose esecuzioni e torture, anche di celebri personaggi. Le mogli di Enrico VIII, Ann Boleyn e Catherine Howard, sono tra i tanti che hanno incontrato una fine orribile lì. Adesso uno scavo archeologico nel sito millenario ha fatto una scoperta notevole: due normali sepolture i cui scheletri però non recano segni di esecuzione capitale o di morte violenta.

I due scheletri ritrovati sembrano invece quelli di persone comuni che avevano vissuto alla Torre tra il tardo Medioevo e l’inizio dell’era Tudor e non sarebbero mai venuti alla luce, se non fosse stato per i recenti lavori di ristrutturazione per l’accesso ai portatori di disabilità.

Potrebbero interessarti anche...

error

Ti piacciono i nostri tours? Passaparola ;-)

Facebook403
Facebook